Analisi Tecnica: i livelli dell’Euro/Dollaro

di Francesco Giocondo Commenta

eurodollaroDopo il rialzo furioso che ha visto il cambio euro/dollaro schizzare verso gli 1,46 stiamo assistendo ad un assestamento delle quotazioni, che proprio in chiusura di settimana violano il 50% del range di rialzo, senza riuscire minimamente a violare invece la trend-line blu di resistenza che avrebbe consentito un ritorno sui massimi relativi appena realizzati in area 1,46.
La situazione sta quindi volgendo al peggio, ed un nuovo test dei 1,3722 prima e 1,3927 poi sarebbero da considerare attualmente occasioni di vendita volte a seguire il trend negativo che si sta sviluppando. Il taglio infatti del 50% consentirebbe un ritorno in area 1,30 prima e 1,24 poi, ma non è da escludere un rialzo: per cui il metodo migliore per limitare il rischio e la perdita, è quello di utilizzare ordini condizionati sui livelli indicati in modo da entrare su un rimbalzo e non ai prezzi correnti che aumenterebbero il margine di stop-loss gia ampio in questo mercato vista la volatilità.
In ultimo, considerare anche i livelli di Bollinger Bands come forti resistenze nonché punti di vendita qual’ora venissero raggiunti la mediana e la superiore: il grafico daily mostra come in passato in certe situazioni le Bande hanno fornito supporto o resistenza ai prezzi, agevolando le entrate a mercato.