Cambio euro-dollaro, Catalogna un freno su breve periodo?

di Valentina Cervelli Commenta

Cambio euro-dollaro, la Catalogna un freno su breve periodo? Quel che è certo è che il risultato delle elezioni ha fatto virare le quotazioni al ribasso frenando in parte il cammino della moneta unica al momento.

euro-dollaro

Ancora una volta la politica mette lo zampino nell’economia ed al momento il cross euro dollaro viaggia sugli 1,1817. Un livello più che accettabile se si pensa a quello che è stato l’andamento dello stesso durante tutto il 2017, ma in perdita di spinta rialzista se si prende in considerazione quello che è stato l’andamento degli ultimi mesi. E’ la volatilità della momento unica a preoccupare al momento sebbene il generale trend positivo previsto per le prossime settimane sembri rimanere intoccato per la maggior parte degli analisti.

D’altra parte però c’è da tenere da conto anche quello che sta accadendo sul suolo americano per avere un quadro completo della situazione e nonostante quello che ci si aspettava succedesse è evidente che la riforma fiscale voluta da Donald Trump e approvata dal Congresso non ha sortito alcun effetto sul cambio. La causa è con molta probabilità da ricercare nel fatto che la stessa non sia votata alla crescita reale quanto dovuto ed al fatto che il Pil americano abbia deluso rispetto alle aspettative crescendo meno di quel che si pensava.

Tornando alla domanda iniziale: può la Catalogna con le sue votazioni influenzare l’andamento del cross? Senza dubbio sul brevissimo periodo come si è stati in grado di verificare ad elezioni avvenute, un po’ meno sul medio e lungo dove sarà eventualmente la politica della Spagna ad essere chiamata in causa.