Cripvalute in salita, tranne Bitcoin cash che crollata

di Daniele Pace Commenta

bitcoinLe criptovalute iniziano la settimana con molti segni positivi, ma anche con qualche grande crollo. Il più evidente è quello di Bitcoin cash, che aveva avuto un week end di fortissimi rialzi, e ora sta cedendo il 23 per cento, portandosi sotto ai 1230 dollari. Le prese di profitto stanno prendendo il sopravvento sugli investimenti a lungo termine, e la giornata sarà una di quelle di passione per chi aveva puntato ad acquisti long term. Risale però il Bitcoin classico, dopo aver ceduto più di 1000 dollari in una settimana.

È stato un week end di soddisfazioni anche per gli investitori di Dash, che è schizzato ai massimi storici con prestazioni del +20% e attestandosi in poco tempo a 430 dollari, dopo essere stato a lungo fermo sui 265 dollari. Finito il crollo di Ethereum classic, che aveva subito le prese di profitto dopo il forte rialzo del venerdì. Ripple resta sui 0,19 dollari, dopo le perdite del week end, mentre salgono Litecoin e Monero, con una certa stabilità. Litecoin si stabilizza a 59,70 dollari, mentre Monero tocca i 127 dollari. Scende invece Zcash, a quota 266 dollari.

Oggi e domani si saprà se le prese di profitto sul Bitcoin cash saranno finite oppure la bolla si sgonfierà definitivamente, lasciando la cripto a questi valori.