Cross euro-dollaro: come comportarsi nel prossimo semestre

di Valentina Cervelli Commenta

Come comportarsi con il cross euro-dollaro in questo secondo semestre dell’anno? Capire come come fare trading sul Forex in merito a queste valute passa per fare attenzione alle diverse analisi espresse in merito: è innegabile che sia uno degli scambi più usati e tenuti sotto controllo.

Il punto è che tra non molto potrebbe arrivare a scatenarsi un periodo di massimo dinamismo e quindi essere preparati in tal senso è più che necessario. In questi ultimi tempi si è visto l’euro presentare una forza maggiore rispetto al dollaro e su questo non vi sono dubbi: quello che che bisogna comprendere è questo cross ed il rapporto tra le due valute è praticamente solo nelle mani delle banche centrali e delle politiche che intenderanno attuare a livello macroeconomico.

Per il momento nessun cambiamento è previsto: secondo gli analisti sia la Bce che Fed utilizzeranno il mese di agosto per poter reperire informazioni e aggiornamenti sull’inflazione ed alti dati e opteranno per un cambiamento più radicale da “iniziare” ad attuare a settembre. In Europa potrebbe esserci l’avvio di un tapering moderato da gennaio e l’annuncio potrebbe avvenire proprio in coincidenza con l’autunno: ma attenzione, esso potrebbe essere accompagnato da un allungamento del quantitative easing per tutto il 2018. mentre la Fed potrebbe partire con una normalizzazione di bilancio con un possibile rialzo dei tassi di interesse, ma spostato a dicembre.

 

Come regolarsi?

Osservare diventa basilare: l’euro infatti potrebbe apprezzarsi gradualmente sul dollaro sopratutto se la Fed dovesse mostrare tentennamenti e debolezze. Al contempo è però sbagliato aspettarsi dei distacchi netti. La cautela deve essere il primo approccio quando ci si affaccia a questo cross.