Debito pubblico italiano settembre 2012

di Roberto Commenta

crisi_debito_recessioneNel corso del mese di settembre 2012 in Italia è stato raggiunto un nuovo record storico per quanto concerne l’andamento dei debiti delle amministrazioni pubbliche, aumentati di 19,5 miliardi rispetto al mese precedente.  Il debito pubblico italiano avanza pertanto a grandi passi verso la soglia dei 2.000 miliardi di euro (che in realtà dovremmo già aver superato), assestandosi a quota 1.995,1 miliardi di euro alla fine dello scorso mese di settembre. Vediamo allora quali sono state le principali valutazioni effettuate dall’istituto banchiere.

L’analisi di Banca d’Italia non lascia dubbi, ricorda il quotidiano La Repubblica. “L’incremento riflette, oltre al fabbisogno del mese (11,6 miliardi), l’aumento delle disponibilità liquide del Tesoro, detenute presso la Banca d’Italia e in impieghi della liquidità, pari a 8,6 miliardi. Nei primi nove mesi dell’anno il debito (88,4 miliardi) sale col fabbisogno delle (61,9 miliardi) Amministrazioni pubbliche in aumento di 900 milioni rispetto all’analogo periodo precedente (61 miliardi), l’aumento delle disponibilità liquide del Tesoro (21,7 miliardi) e l’emissione di titoli sotto la pari (5,2 miliardi)” – affermano i giornalisti del quotidiano romano – “Escludendo le erogazioni in favore della Grecia (5 miliardi nel 2011), la quota di competenza dell’Italia dei prestiti erogati dall’European Financial Stability Facility (Efsf – 2,2 miliardi nel 2011 e 17,1 nel 2012) e le misure relative alla Tesoreria unica (che hanno comportato nel 2012 il riversamento nella Tesoreria centrale di 9,0 miliardi da parte degli enti decentrati), conclude Bankitalia, il fabbisogno del 2012 sarebbe in linea con quello del 2011”.

Per quanto concerne il trend delle entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato, il volume è ammontato a quota 22,6 miliardi di euro, sostanzialmente invariate rispetto a quelle dello stesso mese del 2011, ma contando i primi nove mesi dell’anno gli incassi sono ammontati a 280 miliardi, in aumento del 2,6 per cento (7 miliardi) rispetto al corrispondente periodo del 2011.

Non perdete gli ultimi aggiornati sul tema: qui il nostro focus sull’andamento del debito pubblico italiano aggiornato al secondo trimestre dell’anno.