Dollaro debole sullo yen

di Daniele Pace Commenta

Continuano le analisi della coppia valutaria più attenzionata del momento, almeno in America, dove si attendono gli effetti del trumpismo.

Continuano le analisi della coppia valutaria più attenzionata del momento, almeno in America, dove si attendono gli effetti del trumpismo. Il dollaro si era rafforzato nelle setimane precedenti, ma ora perde di nuovo terreno nei confronti della moneta giapponese, ed alcuni analisti profetizzano dei minimi storici per il biglietto verde. Per gli operatori broker comunque, i rendimenti

SSI oggi sono a 1,5233 sulla coppia USD / JPY, con il 60% degli operatori che pensano ora al lungo periodo. La forza dello yen sembra accompagnarsi agli alti livelli della coppia EUR / USD, i migliori di questo nuovo anno. La coppia USD / JPY sta facendo una corsa sostenuta in questo 2017, dopo il giro di boa a 115,617 del bimestre dicembre-gennaio. Le oscillazioni sono state molto forti, tra il minimo di 101.19, appena terminata la campagna elettorale americana, al massimo di 118,662 segnato il 15 dicembre.

Certamente una coppia, quella USD / JPY, che sta eccitando gli speculatori. Le previsioni sono di un possibile assestamento a 111.98, se nel breve la coppia dovesse rompere il muro dei 112.57. Gli analisti comunque prevedono che alla fine, la coppia potrà rimanere sul lungo periodo tra i 110 e i 108. Questo nuovo posizionamento si muoverà poi nel breve periodo ad un crollo secco verso i 101.19. Ma solo se la quotazione romperà i 112.57.