Il dollaro oggi dopo le dichiarazioni della Yellen

di Daniele Pace Commenta

Oggi il dollaro è in recupero, dopo le dichiarazioni, le ennesime, della governatrice della Federal Reserve Yellen, su un rialzo imminente dei tassi.

Oggi il dollaro è in recupero, dopo le dichiarazioni, le ennesime, della governatrice della Federal Reserve Yellen, su un rialzo imminente, in questo mese, dei tassi sul dollaro. Le preoccupazioni geopolitiche e le incertezze, ancora presenti, sulle politiche monetarie di Trump, pesano sui mercati, sempre stabili e attendisti. L’indice del biglietto verde sale oggi di un +0,11% e raggiunge i 101,46 punti, dopo che la seduta è stata dedicata dagli investitori alle prese di profitto, subito dopo le esternazioni della Yellen. Sono attesi inoltre per venerdì, altri dati economici degli Stati Uniti sugli stipendi non agricoli a febbraio del paese a stelle e strisce. Tra le preoccupazioni geopolitiche che hanno inciso sui mercati, i quattro test missilistici della Corea del Nord in questo fine settimana, che ha portato lo Yen al ruolo di bene rifugio, facendolo guadagnare. Poi le notizie dalla Cina, sempre in crescita, del 6,5% nel 2017, ma in flessione rispetto alle crescite molto sostenute degli anni scorsi. Nel 2016 era stata del 6,7%. Infine l’euro, piuttosto debole ma ancora a 1,06 sul dollaro. Si attende infatti il vertice della Banca Centrale Europea, che si terrà giovedì, ma che probabilmente confermerà l’attuale politica. Molto più decisive, per la moneta unica, saranno le presidenziali francesi, con le preoccupazioni dei mercati su un’eventuale vittoria di Marine Le Pen e il suo Front National.