Eur/Gbp segue la negatività dopo la fase laterale

di Francesco Giocondo 2

Un’ampia fase laterale (in termini di tempo) che ha visto il cambio Eur/Gbp praticamente fermo intorno al valore di 0.8530 ha congelato il trading anche su questo mercato, che nel tempo sembra invece dare soddisfazioni a chi segue le tendenze in corso sfruttando, come consigliamo sempre, i grafici di medio periodo.

Proprio sul grafico a 4 ore abbiamo l’incrocio delle medie mobili di riferimento (100 e 200 periodi) negativo fin dall’inizio di Novembre dopo il crollo verticale anticipato dalla SuperTrend sullo stesso grafico. Il periodo seguente è stato caratterizzato da lenti recuperi che in termini di punti sono sempre stati inferiori a alle fasi discendenti e veloci; una serie di long black candle dall’inizio del mese scorso ad oggi hanno portato infine il cambio a perdere non troppi punti se si considerano anche le fasi di correzione, ma proprio nelle ultime ore i supporti di medio periodo che tenevano il cambio in quota stanno cedendo sotto la pressione dei venditori. La perdita di quota 0.8505 era il primo step da controllare per oggi ed attualmente il cambio si trova già sotto il primo target/supporto di breve periodo a 0.8465, pronto a consolidare la negatività.

La SuperTrend oraria non è riuscita questa volta ad anticipare la discesa che sul grafico a barre è iniziata con la più estesa long black del giorno, anche se poi è continuata ben oltre il punto di ingresso assicurando un guadagno buono agli shorter che seguono il template di FareForex.

La causa della negatività però non è da ricercare tanto negli indicatori, che comunque aiutano sempre a scegliere i punti di ingresso, quanto piuttosto al doppio massimo disegnato tra la settimana scorsa e quella prima ancora vicino a 0.8620, che con la perdita del break-away point a 0.8530 ha costretto il cambio a scendere.

Le conferme ora dello short in corso nel medio periodo si dovranno cercare sul quattro ore tra i pattern di continuazione, che in ogni caso richiedono un periodo di consolidamento/recupero necessario a stabilizzare gli indicatori di forza.

Commenti (2)

I commenti sono disabilitati.