Forex e analisi tecnica, le figure di inversione

di Paolo Valori Commenta

Ci sono diversi tipi di pattern grafici i quali si possono categorizzare in due tipi: le figure di continuazione, che evidenziano una pausa del trend in atto con successiva prosecuzione dello stesso, e le figure di inversione che invece mostrano appunto l’inizio di un trend opposto a quello in atto.

L’utilizzo dell’analisi tecnica da parte dei trader è molto frequente. Mediante  l’analisi grafica infatti molti operatori riescono a decidere se entrare o uscire da un investimento da effettuare (o già effettuato nel caso di uscita).

analisi

Il riconoscimento di alcune figure (definite anche “pattern”) consente all’utilizzatore dell’analisi tecnica di individuare i punti di ingresso e di uscita su un particolare strumento.

Ci sono diversi tipi di pattern grafici i quali si possono categorizzare in due tipi: le figure di continuazione, che evidenziano una pausa del trend in atto con successiva prosecuzione dello stesso, e le figure di inversione che invece mostrano appunto l’inizio di un trend opposto a quello in atto. Nel dettaglio, vedremo quali sono e come riconoscere le più classiche figure di inversione, dal testa e spalle al doppio massimo/minimo e la figura a V.

L’analisi tecnica rappresenta un importante strumento utilizzato da diversi operatori sia nel mondo del Forex che sugli altri mercati.

L’analisi tecnica si basa sullo studio dei grafici, sorvolando molte volte sull’aspetto fondamentale dello strumento che si sta analizzando, e permette al trader che ne fa uso di trovare punti di ingresso e di uscita su ciò che sta analizzando.

Nell’analisi grafica esistono diverse figure catalogate in due grandi categorie: le figure di inversione e di continuazione. Nel primo caso si avranno quei pattern che ci stanno indicando un’inversione appunto del trend in atto, mentre nel secondo caso si presentano pattern grafici che ci suggeriscono la continuazione della direzione intrapresa dallo strumento in fase di analisi.