Forex report min&max ore 16.45

di Moreno Commenta

euro

Dollaro Australiano EUR/AUD 1.9621 1.9629 1.958    1.9748 1.9657 1.9842

Dollaro Canadese EUR/CAD 1.6337    1.634 1.6228 1.6354 1.6325 1.6349

Dollaro Hong Kong EUR/HKD 9.9041 9.9066    9.7844 9.9305 9.9165 9.9144

Dollaro Neo Zelandese EUR/NZD 2.5216 2.5233 2.5065 2.5383 2.5266 2.5472

Dollaro Singapore EUR/SGD 1.9561 1.9581    1.9427 1.9614 1.96 1.9615

Dollaro Usa EUR/USD 1.2769 1.2772 1.2614 1.2806    1.2786 1.2783

Franco Svizzero    EUR/CHF 1.4797 1.4803 1.4704 1.4803 1.4772 1.4667

Fiorino Ungherese EUR/HUF 299.13 299.83    298.85 305.07 300.26 305.99

India EUR/INR 65.3543 65.3568 64.6201 65.7906 65.413 65.909

Sterlina Britannica EUR/GBP 0.92776 0.92796 0.9189 0.9263 0.9255 0.9229

Yen Giapponese EUR/JPY 125.39 125.42 124.24 125.71 125.35 125.45

Zloty Polacco EUR/PLN 4.5785 4.5865 4.577 4.674    4.5905 4.6953


Ci si era lasciati ieri con la chiusura in rialzo per l’euro che al termine degli scambi trattava a 1,2771 dollari contro 1,2640 del giorno ancora precedente e con l’ottima performance della Piazza finanziaria di cui ricordiamo tra le blue chip, che sono stati pochi i titoli in rosso tra cui Snam R.G. (-1,48%) e Impregilo (-1,25%). Accelera al rialzo sul finale invece Prysmian (+14,36%). Dopo la debacle precedente, da citare anche il volo di Tiscali (+47,53% a 0,22 euro), con scambi oltre il 6% del capitale.

A detta di un operatore, il rimbalzo odierno e’ fisiologico e potrebbe essere legato agli acquisti da parte di alcuni investitori che ipotizzano che la societa’ sara’ in grado di raggiungere un accordo con le banche finanziatrici. Stamattina, dalle prime ore di seduta, ecco la puntuale retromarcia rispetto all’attività della valuta continentale: fin dai minuti di apertura, la moneta unica ha passato di mano a 1,2633 dollari.

Ancora, Euro/GBP 0,921 sterline, Euro/Yen 124,64, Euro/CHF 1,4732. Di contro, la valuta statunitense è rapportata a 98,57 yen, 1,1649 franchi svizzeri e 1,3721 sterline. Per tutta la prima parte, la sensazione è di una attività assai volatile sul cambio e il condizionamento dell’avversione al rischio è assai evidente. Giunti al giro di boa, la valuta continentale si riporta su valori stabili e punta decisa al rialzo: dopo un minimo di 1,2614, Euro/USD 1,2742.