Forex Signals: operativià su Eur/Gbp

di Francesco Giocondo 9

Seguendo il procedimento inverso di analisi su Eur/Gbp arriviamo a trovare i livelli operativi di medio periodo definiti in un quadro abbastanza chiaro; solitamente si inizia dai grafici daily per poi scendere fino all’intraday per studiare il mercato e trovare i prezzi da controllare su tutti i time frame, ma questa volta la situazione è più chiara se presa “al contrario” e cioè partendo dai grafici di brevissimo a salire fino al 4 ore, che è quello che interessa nella giornata di oggi.

Sul grafico a 15 minuti e su quello orario infatti non ci sono particolari formazioni se non di continuazione; la fase di lateralità potrebbe infatti proseguire se non verrà immediatamente perso il range compreso tra 0.8685 e 0.8715 che darà il via ai segnali più importanti presenti sul grafico a quattro ore, che ora andiamo a vedere.

La fase di salita compresa tra il 30 Settembre ed il 13 di Ottobre ha portato il cross ad un guadagno notevole dando un’impostazione rialzista alle medie mobili esponenziali che ora sono pronte al reverse. Guardando il grafico si vede subito dove stà l’indicazione importante; la divergenza tra swing di prezzo disegnati dal 13 Ottobre ad oggi e l’indicatore LaGuerre è evidente tanto che quest’ultimo è ormai piatto verso il basso come fosse in zona di ipervenduto, anche se il mercato non presenta swing ribassisti di sell-off.

L’uscita direzionale è quindi prossima ed ovviamente la più probabile è quella rialzista che vedrebbe il cross in up-trend oltre a 0.8765; la negazione di tutto il movimento è ancora distante dal prezzo (a causa proprio del LaGuerre in posizione “sbagliata”) e precisamente il supporto staziona ora intorno a 0.8615. 

Nessun segnale utile invece su Euro/Dollaro, che ancora una volta, insieme all’azionario, costringe a lasciare l’overnight ai soli portafogli meno esposti facendo correre ai ripari chiunque abbia un basso profilo di rischio.

Commenti (9)

I commenti sono disabilitati.