Giappone, tassi allo 0,1%

di Roberto Commenta

La Banca del Giappone taglia i tassi portandoli allo 0,1%.

jpy-tassi-giapponeLa Banca del Giappone ha deciso di tagliare i tassi di interesse di riferimento allo 0,1%, annunciando nel contempo dei piani per intervenire nell’economia locale, al fine di evitare l’acuirsi della recessione.

Il Governatore dell’istituzione economica nipponica, Masaaki Shirakawa, ha pertanto assunto la decisione di ridurre dello 0,20% i tassi di interesse, portandoli dallo 0,3% all’attuale livello dello 0,1%.

La Banca Centrale ha rivelato che la decisione non è stata presa all’unanimità, permanendo, al momento della formalizzazione, un voto sfavorevole: è quello di Tadao Noda, unico membro del consiglio di decisori a esprimere un dissenso nei confronti della scelta dell’istituzione.

Giappone e Stati Uniti sembrano pertanto perseguire una politica molto simile in materia di tassi, usando le cesoie per tagliare sensibilmente gli odierni riferimenti: non sono inoltre esclusi nuovi interventi radicali per cercare uno sviluppo dell’attuale congiuntura. In maniera difforme si muove invece la Banca Centrale Europea, che ha sì ridotto i tassi al 2,5%, ma ha nel contempo affermato – per voce del suo Presidente, Jean – Claude Trichet – che per il momento non ha intenzione di valutare altri tagli.