Il recupero del dollaro potrebbe continuare

di Vincenzo Commenta

dollaroIl dollaro ha chiuso una settimana di grande recupero sull’euro e in parte anche sullo yen. Dopo infatti aver toccato uno dei minimi degli ultimi anni vicino alla soglia psicologica di 1,5 e quando sembrava che dovesse continuare ancora la sua discesa, il trend si è invertito improvvisamente e con forza è cominciato il recupero del biglietto verde sull’euro fino a scender sotto1,4, considerato dagli analisti tecnici come un importante supporto e che invece è stato superato di slancio dal dollaro. I pareri su quello che potrà essere l’andamento del principale cross del forex e cioè quello euro- dollaro sono piuttosto concordi nel prevedere un recupero del dollaro nelle prossime settimane almeno fino al livello di 1,25, già toccato a fine Novembre e che rappresenta un supporto dimostratosi molto resistente. Le manovre della Fed sui tassi, che avrebbero in teoria dovuto avere un effetto negativo sul dollaro, almeno nel breve periodo, hanno invece avuto un effetto contrario.

Secondo molti analisti, a spingere  sulla moneta statunitense sono, oltre le ingenti richieste di buoni del tesoro americano anche le mosse del governo Usa e Banca centrale per reagire alla crisi economica, misure molto più pronte ed efficaci rispetto a quelle prese in Europa. La discesa del greggio poi, la cui valutazione è correlata negativamente con quella del dollaro sta facendo il resto. Ecco perchè il recupero del dollaro probabilmente continuerà ancora per un pò.