Il SuperDollaro frena le vendite internazionali

di Roberto Commenta

Il rafforzamento del dollaro rischia di ridurre la capacità delle piccole e medie imprese statunitensi di esportare oltre oceano.

dollaro1La preoccupazione è ben nota: le imprese statunitensi, soprattutto quelle di piccole e medie dimensioni, temono che il nuovo rafforzamento del dollaro possa provocare delle improvvise criticità ai bilanci aziendali, scoraggiando i clienti internazionali dall’acquistare negli Stati Uniti.

E’ d’altronde pur vero che, quando l’economia locale aveva appena iniziato la brusca frenata, era stata la debolezza del dollaro a permettere a tantissime PMI statunitensi di salvaguardare la propria solidità trovando nuovi clienti nei mercati emergenti, attratti dalle esportazioni americane a buon mercato.

Ora che il dollaro è tornato sulla strada del vigore, rafforzando la propria posizione nei confronti delle principali valute mondiali, molti consumatori stranieri stanno provando nuovamente a disaffezionarsi nei confronti dell’export nordamericano.

Le previsioni sul futuro andamento della bilancia commerciale statunitense parlano in maniera piuttosto chiara: il piatto della bilancia è visto in progressiva contrazione per le prossime settimane…