In quale Stato Europeo la pressione fiscale è minore?

di Paolo Valori Commenta

Sulle spalle dei cittadini italiani grava il carico fiscale più alto d’Europa. Non si tratta, però, della solita una affermazione che si sente ormai ripetere da alcuni anni a questa parte, ma del risultato di dati definitivi e ufficiali.

Tre grandi istituzioni internazionali come la Banca Mondiale, l’Ifc e Pwc, hanno infatti stilato il rapporto mondiale intitolato Paying Taxes 2014, all’interno del quale il peso complessivo italiano di tasse ed imposte è risultato essere pari al 65,8 per cento dei profitti commerciali.

La gravità della situazione si comprende appieno solo quando si realizza che nel frattempo il carico medio europeo è invece sceso al 41,1 per cento e quello mondiale al 43,1 per cento.

Quali prodotti finanziari sono interessati dalla tassazione delle rendite finanziarie

L’Italia ha così conquistato il podio in una classifica non lusinghiera, quella del total tax rate, che analizza, oltre al peso intrinseco di tasse e imposte, anche il carico amministrativo complessivo degli adempimenti.

Gli adempimenti richiesti dal fisco italiano, infatti, impegnano le società italiane per 269 ore l’anno, contro le 179 ore richieste in media alle aziende europee e alle 268 ore richieste in media alle aziende del mondo. Sul fronte del numero dei pagamenti dovuti, invece, in Italia il loro numero è pari a 15,1 mentre in Europa la media è pari a 13,1. Quella mondiale, invece, che raccoglie economie molto diverse tra loro è pari a 26,7.

I paesi d’Europa in cui si pagano più tasse nel 2014

Ecco quindi la classifica dei 10 paesi d’Europa in cui pagano più tasse:

  • Italia – 68,5 per cento
  • Francia – 64,7 per cento
  • Spagna – 58,6 per cento
  • Belgio – 57,5 per cento
  • Austria – 52,4 per cento
  • Svezia – 52 per cento
  • Ungheria – 49,7 per cento
  • Germania – 49,4 per cento
  • Estonia – 49,4 per cento
  • Repubblica Ceca – 48,1 per cento.

I paesi d’Europa in cui si pagano meno tasse nel 2014

Sulla base di questi risultati, quindi, i paesi d’Europa in cui si pagano al momento meno tasse sono:

  • Croazia, con un carico fiscale pari al 19,8 per cento
  • Lussemburgo, con un peso fiscale del 20,7 per cento
  • Cipro, con oneri fiscali pari al 22,5 per cento.