L’economia americana invia segnali di ripresa

di Paolo Valori Commenta

A New York i principali indici hanno chiuso la seduta in rialzo. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,46%, l’S&P500 lo 0,72% e il Nasdaq Composite lo 0,72%. In una giornata senza dati macroeconomici rilevanti i mercati americani hanno brindato alla notizia del salvataggio del Banco Espirito Santo da parte del Portogallo.

Sul fronte societario Groupon +8,67% alla vigilia della trimestrale. Secondo gli analisti il sito di sconti e promozioni dovrebbe aver chiuso il periodo con un giro d’affari di 762 milioni di dollari, scrive Fta Online. Michael Kors -5,9%. Il gruppo della moda ha pubblicato una trimestrale in crescita ma ha fornito un outlook deludente. AutoNation +0,95%. Il rivenditore di auto ha registrato nel mese di luglio un incremento delle vendite dell’8%. Berkshir e Hathaway +3,11%. La holding del miliardario Warren Buffett ha chiuso lo scorso trimestre con un utile operativo di 4,33 miliardi di dollari, in crescita rispetto ai 3,92 miliardi dello stesso periodo di un anno prima. Il dato è superiore alle attese. Mobileye -0,86%. Sul titolo della società che produce microcamere per auto sono scattate le prese di beneficio dopo il forte rialzo nel giorno del debutto.

Il Fondo Monetario Internazionale esorta la Bce a comprare titoli di Stato

Amgen +2,47%. Il gruppo farmaceutico ha annunciato risultati positivi in uno studio in fase 3 del suo farmaco Kyprolis. First Solar +1,79% in attesa dei risultati del secondo trimestre. Gli analisti stimano un utile per azione di 0,33 dollari. Walgreen +2,25%. La catena di drugstore ha annunciato le dimissioni del Cfo Wade Miquelon. Al suo posto è stato Timothy McLevish, direttore finanziario di Kraft Foods Group. McDonald’s +0,01%. La catena di fast-food si attende un impatto negativo sui risultati nelle aree di Cina e Giappone a causa dello scandalo carne avariata che ha colpito un fornitore.