Previsioni Euro/Dollaro 24 Settembre 2012

di Francesco Giocondo Commenta

Dopo un avvio incerto durante la notte, gli scambi su Euro/Dollaro si intensificano e virano pesantemente in negativo, con il crollo del cross al di sotto di 1.2940 ed i mercati azionari che seguono l’andamento.

Il ribasso della SuperTrend ha alimentato la negatività, che ora guida gli scambi verso i target ribassisti di breve termine, senza però cambiare il quadro di lungo.

Anche se nel breve (nel grafico orario per la precisione) la situazione è fortemente negativa, uno sguardo al “4 ore” rassicura gli investitori, che nel lungo termine continuano a sperare in un ritorno verso 1.3040, prossimo target rialzista post-ritracciamento.

La giornata negativa trascina al rialzo anche gli spread, ma fintanto che Wall Street non aprirà l’andamento non sarà confermato; sono gli Stati Uniti infatti a guidare gli scambi sul cross, i quali danno fiducia all’Euro nonostante tutti i problemi che ben conosciamo. La ripresa economica è alimentata dagli aiuti “illimitati” proposti dalla BCE ma sopratutto dall’impegno dei singoli stati membri, ancora uniti nonostante le divergenze che si sono venute a creare.

La ripresa entro il 2013 è ancora possibile ma nel breve termine il quadro è ben diverso; le medie mobili sul grafico orario di Euro/Dollaro potrebbero invertire al ribasso confermando la tendenza negativa ed il target di 1.2820. Durante le contrattazioni di oggi potremmo già vedere il book di negoziazione chiudere gli scambi a 1.2860; se così fosse il mese di settembre si chiuderà negativamente e la ripresa arriverà solo i primi di ottobre. Se invece la giornata di oggi invertirà al rialzo allora sarà facile vedere un recupero già nei prossimi giorni, con un close mensile sopra le aspettative.