Previsioni petrolio 2013

di Roberto Commenta

Conviene investire sul petrolio? Secondo quanto afferma Credit Suisse, le quotazioni dell’oro nero saranno sufficientemente volatili, ma non tanto da creare particolari drammi o incredibili sorprese a chi sceglierà di impiegare parte dei propri risparmi sul Wti (il riferimento petrolifero Usa) che nel corso del 2013 dovrebbe oscillare in via permanente tra un minimo di 75 dollari e un massimo di 105 dollari al barile. Maggiori saranno invece le quotazioni del Brent, che si aggireranno tra gli 85 dollari e i 125 dollari al barile.

Simili sono le previsioni formulate da Intesa Sanpaolo, che per il Brent prevede un punto di riferimento annuo a 107 dollari, e un range di oscillazione compreso tra 90 e 120 dollari. Secondo il trader Dall’Aglio, invece, il Wti si aggirerà tra gli 80 e i 90 dollari al barile (vedi anche Il calo del petrolio trascina verso il basso anche il rublo).

Secondo quanto suggerito da Dell’Aglio (ne ha recentemente parlato anche Milano Finanza), in un contesto quale quello previsionale il metodo più tradizionale per investire sul petrolio è la vendita delle opzioni, con il trader che venderà due basi con la stessa scadenza, al fine di sfruttare un range molto più vasto di quello individuabile dalle banche. Occorre naturalmente scegliere con molta attenzione le basi vendute e, altrettanto ovviamente, monitorare in modo costante l’evoluzione del mercato (vedi anche Prezzo petrolio cause dell’aumento).

Se eseguita correttamente, la tattica può portare in forte contrazione il rischio di perdite, poiché in caso di avvio di un risultato negativo, si può ben liquidare la posizione se il valore di uno dei due premi raddoppia, andando così ad annullare la perdita e chiudere in pareggio. Una tecnica che può anche permettere una discreta contrazione dei costi, visto e considerato che la vendita delle opzioni permette un incasso dei premi prima della scadenza, con versamento di margini all’intermediario per compensare i potenziali rischi di perdita. Voi che ne pensate? Avete mai investito con questa tecnica?