Sterlina in profondo rosso dopo minute BoE

di ND82 Commenta

A golden Sterling Pound symbol isolated on a white background (3D rendering)Forti vendite sulla sterlina dopo la pubblicazione dei verbali dell’ultima riunione della Bank of England, avvenuta il 3-4 aprile. Dalla minute della BoE è emersa ancora una volta una spaccatura sul programma di allentamento monetario, attualmente fermo a 375 miliardi di pound. Ci sono tre membri del Monetary Policy Committee (MPC) favorevoli a un aumento del piano di quantitative easing a 400 miliardi di sterline. Tra questi figura anche il nome del governatore della BoE, ovvero Mervyn King. Gli altri due membri favorevoli all’aumento di 25 miliardi sono Paul Fisher e David Miles.

La divisione sul quantitative easing non si riflette, invece, sul mantenimento del livello dei tassi di interesse. Infatti, i tassi sono stati mantenuti invariati sul minimo storico dello 0,5% con una decisione presa all’unanimità. La politica monetaria della BoE resta espansiva, ma allo stesso tempo il fatto che ci siano 6 membri contrari all’incremento del piano di stimolo monetario fa capire che c’è comunque preoccupazione per la tenuta della sterlina e per i rischi di inflazione.

Mentre il Giappone avvia una nuova svalutazione dello yen, ricevendo anche elogi dal Fmi per la nuova manovra monetaria ultra-espansiva, la Bank of England non ha intenzione di proseguire nella stessa direzione segnata dalla BoJ. I policy makers britannici temono la comparsa di nuovi focolai di inflazione, mentre l’economia è ancora alle prese con una grave contrazione. I membri del MPC sono però d’accordo sul fatto di studiare nuove strategie per stimolare l’offerta di credito a favore delle imprese britanniche. Sul forex la sterlina ha perso molto questa mattina su euro e dollaro americano.

Il tasso di cambio sterlina/dollaro è stato respinto in area 1,5370, ma poi ha iniziato una corsa al ribasso che si è protratta fin sotto 1,53. Il cable è sceso fino a 1,5255, sui minimi a sette giorni. La sterlina risulta in deciso calo anche sulla moneta unica. Infatti, il tasso di cambio euro/sterlina è salito fino a 0,8636, toccando il livello più alto degli ultimi trenta giorni. In calo anche il cambio sterlina/yen, sceso fino a 149,60.