Trading con i CFD: cosa sono i contratti per differenza

di Redazione Commenta

Sono varie le opportunità di investimento oggi presenti in rete. Tramite alcuni siti specializzati è possibile fare trading online in diversi ambiti, tra cui quello con i CFD, Contract For Difference. Sono molti i nostri connazionali che si dedicano a questo tipo di speculazioni, utilizzando ad esempio il MetaTrader 4 italiano.

Cosa sono i CFD

L’acronimo CFD significa contratti per differenza; si tratta di strumenti finanziari derivati che permettono di negoziare diversi asset, tra cui indici di borsa e commodity, in un modo del tutto innovativo. L’asset, chiamato sottostante, viene replicato in modo preciso dal CFD e per speculare non è necessario acquistarlo.
Grazie ai CFD è possibile speculare anche su asset non direttamente acquistabili, come ad esempio gli indici di borsa. Inoltre in affari di questo genere si evitano commissioni di scambio, e anche diverse problematiche riguardanti il capitale con cui esporsi.

Anche il prezzo dei CFD è identico a quello dell’asset sottostante infatti, con questo strumento è possibile sfruttare la leva finanziaria, consentendo così anche a chi ha una minima liquidità di entrare in speculazioni per le quali sarebbero necessari capitali più significativi. Si pensi ad esempio ai bitcoin: un singolo bitcoin vale varie migliaia di euro, ma con i CFD è possibile prendere parte a speculazioni con cifre a partire, a volte, anche da meno di 100 euro.

I vantaggi del trading con i CFD

I vantaggi delle speculazioni con i CFD sono molteplici, il primo dei quali riguarda proprio la possibilità di aprire posizioni molto onerose, anche con cifre minime, grazie alla leva finanziarie. Oltre a questo i CFD permettono di investire in tanti ambiti diversi, dai titoli azionari fino alle materie prime. Quando si fa compravendita di azioni o altri beni è possibile che il mercato scenda subito dopo l’acquisto, cosa che ci porta a perdere parte del capitale investito. Con i CFD invece si possono aprire posizioni anche al ribasso, cosa che ci consente di guadagnare anche con tutte le quotazioni in discesa libera. Per fare trading con i CFD non è necessario pagare commissioni, cosa che permette di monetizzare al massimo quanto guadagnato. Utilizzando piattaforme con MT4, diventa ancora più semplice comprendere ampiamente ogni novità e movimento, unendo dati e analisi.

Il vantaggio dei siti di trading

Altri vantaggi derivati dal trading con i CFD sono garantiti dai siti stessi che permettono di svolgere questo tipo di speculazioni. Stiamo infatti parlando di realtà che consentono di fare affari anche con cifre minime, a volte con meno di 50 euro. Per aprire un conto di investimento sono necessari capitali minimi anche molto bassi: con poche centinaia di euro è già possibile avere a disposizione tutti i servizi di qualsiasi sito di trading on line. Inoltre conviene anche ricordare che questo tipo di speculazioni sono disponibili per molte ore al giorno, tutti i giorni della settimana, fatto salvo il week end. Le possibilità sono quindi molto ampie, con anche alcuni siti che offrono di fare trading direttamente con un’app dello smartphone, quindi senza dover per forza essere a casa davanti al computer.