Il week-end delle criptovalute

di Daniele Pace Commenta

neo criptovalutaIl mercato delle criptovalute sta vivendo un mese di incertezze, dovuto alle notizie contrastanti. Questo week-end ha visto come protagonista il Ripple e soprattutto il NEO. Scende invece ancora il Bitcoin, che perde slancio e il 2%, ma restando sopra gli 11mila dollari. Si rafforza anche Ethereum, che mantiene la stabilità sopra i 1.200 dollari grazie ad un +5%. Sale del 6% Ripple, che si stabilizza sopra 1,20 dollari. Questo nonostante le denunce di manovre da parte della CNBC sulla società di gestione della cripto. Secondo l’indagine giornalistica, la start-up di Ripple avrebbe venduto 90 milioni di XRP a dicembre, facendo così decollare il prezzo fino a 3,5 dollari, poi crollato successivamente. Ma se queste voci potrebbero disturbare il Ripple, i test positivi terminati da Credit Agricole e Cuallix sulla piattaforma californiana, hanno dato nuovo slancio a XRP.

Intanto un’altra luce (è il caso di dirlo) sta brillando nel mondo delle cripto: è quella di Stellar, che si trova ora al sesto posto per capitalizzazione sulla piattaforma coinmarket. Quasi raggiunto il Cardano con un balzo nell’ultimo mese. Ma è NEO a sorprendere nel week-end, con un balzo significativo del 12%, e soprattutto il sorpasso ai danni di Litecoin, che soffre, come le altre cripto, questo gennaio interlocutorio.