Zloty in calo per i possibili tagli dei tassi di interesse

di Simone Ricci Commenta

Non si parla molto spesso della Polonia e della sua valuta, lo zloty: eppure, la nazione dell’Europa orientale è una delle più promettenti del Vecchio Continente e anche la politica valutaria merita un approfondimento. La giornata di ieri è stata caratterizzata dal secondo declino consecutivo da parte della divisa polacca, a causa dell’ultimo annuncio della banca centrale, intenzionata a tagliare i tassi di interesse. I bond governativi quinquennali sono scesi a livelli minimi da record e lo zloty si è deprezzato di 0,2 punti percentuali nei confronti dell’euro, scambiando a quota 4,1963 presso la Borsa di Varsavia.

Si tratta di uno dei rallentamenti più evidenti tra le venti valute dei principali mercati emergenti. Il ritorno economico dei titoli menzionati in precedenza, poi, è giunto al 4,24%. La speculazione non ha tardato a produrre i propri effetti e i trader hanno scommesso in maniera decisa sul taglio dei tassi da parte dei policy makers, una operazione che dovrebbe avvenire entro la fine di quest’anno. Per il momento, comunque, gli interessi sono stati mantenuti invariati. Le intenzioni dell’istituto di credito centrale sono quelle di ridimensionare i costi dell’indebitamento se fosse necessario, visto che l’economia interna si è ultimamente indebolita, come confermato anche dallo stesso governatore della banca, Marek Belka.

Anche due giorni fa la situazione non era stata rosea per lo zloty. La moneta, infatti, aveva ceduto 0,4 punti percentuali sempre nei confronti dell’euro a causa del report sul settore manifatturiero della Polonia, la cui contrazione in agosto è stata superiore alle previsioni. Si sta parlando del quinto mese consecutivo di ribasso per il comparto in questione, con l’output che ha messo a segno la più forte decelerazione degli ultimi tre anni. Non sarà certo semplice il compito della banca centrale, l’unica in tutta Europa che in questo 2012 ha aumentato i tassi di interesse, una mossa che ormai sembra lontana anni luce.