Ricordatevi del Brasile

 
Alberto Brambilla
25 marzo 2011
Commenta

L’espansione del credito in Brasile negli ultimi cinque anni riflette (forse troppo) la crescita del paese. Nel 2010 ad esempio l’economia è cresciuta del 7,5 per cento con un aumento dei prestiti del 20 per cento mentre l’inflazione galoppa attorno al 6. L’Economist intelligence unit nella sua nota settimanale ai clienti fa notare la pericolosità di tale crescita. Una classe media in piena espansione e propensa alle spese pazze possono indurre infatti ad un incauto ottimismo. Segni di un surriscaldamento dell’economia hanno infatti spinto le autorità statali a riduzioni del budget fiscale. Nel medio termine il gonfiarsi di questa bolla creditizia potrebbe esporre il Brasile alla sorte riservata ad un altro Bric di peso dell’economia globale: la Cina.

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento