Home Economia Cina in ripresa, vicegovernatore: “passato momento peggiore, preoccupa deflazione”

Cina in ripresa, vicegovernatore: “passato momento peggiore, preoccupa deflazione”

0

In Europa e negli States ancora non si vedono chiari segnali di ripresa, non si riesce nemmeno a capire se il peggio sia ormai passato. La Cina afferma che il momento peggiore della congiuntura risale agli ultimi tre mesi del 2008, dopodiché il trend è tornato in positivo. Ieri la banca d’affari Goldman Sachs ha alzato le stime di crescita del Pil cinese nel 2009 all’8,3% (preced. 6%). Secondo Yi Gang, vicegovernatore della banca del Popolo, il settore bancario cinese è “sostanzialmente sano” ma preoccupa la spinta deflazionista (i prezzi al consumo sono scesi del 1,2% anno). Nel breve termine ci si attende bassa inflazione; Gang spera che si manterrà con segno positivo. Prima del G20 ha tenuto banco la proposta di Pechino, in coro con la Russia, di sostituire il dollaro come moneta internazionale, oggi Yi Gang distende i toni e dichiara: “siamo un investitore di lungo termine nel dollaro” “manteniamo una prospettiva di lungo termine nei nostri investimenti  non ci interessano le speculazioni di breve termine”.