Home Economia Cina, in 20 anni l’ascesa dello yuan

Cina, in 20 anni l’ascesa dello yuan

1

Mentre la Cina continua lo shopping europeo (negli ultimi mesi ha investito circa 30 miliardi di euro in Europa), la Banca centrale di Pechino fa sapere che “lo yuan diventerà una moneta internazionale, ma solo dopo un processo che durerà 15 o 20 anni. Il declino del dollaro è datato 2025, secondo Goldman Sachs, quanto basta dunque per permettere una transizione morbida. Le tappe sono chiare, ed è bene ricordarle per il futuro e seguire gli sviluppi del “regime change” valutario: 1) rendere lo yuan una valuta di regolamento degli scambi commerciali; ciò che la Cina sta già facendo con gli altri BRICs. 2) consentire agli investitori di fare entrare fondi in Cina e di ritirarli 3) Rendere lo yuan una valuta di riserva internazionale. Sono questi i passi che Pechino ha intenzione di compiere mentre chiede – e lo sta ottenendo – sempre maggiore peso nelle organizzazioni economiche internazionali. Basti pensare che con la nuova riforma del Fmi, la Cina passerebbe da ottavo a terzo paese più influente del Fondo.

1 commento

Comments are closed.