Home Economia Dollaro in crisi, Cina e Brasile verso l’alleanza monetaria: il futuro a...

Dollaro in crisi, Cina e Brasile verso l’alleanza monetaria: il futuro a “Quattro R”

7

Il dibattito sull’egemonia del dollaro non è affatto concluso. Anche se gli interventi di Pechino e Mosca pre-G20 non hanno portato a risultati di fatto la Cina è tornata alla carica con un nuovo alleato: il Brasile. I due paesi hanno raggiunto un accordo per la gestione dei traffici bilaterali tramite le valute nazionali: real e renminbi. La supremazia “comoda” degli Stati Uniti sarà certamente dura a morire ma i due paesi del Bric (Brasile, Russia, India e Cina) hanno messo una seria ipoteca sulla svolta valutaria. Se il meccanismo pianificato da Pechino e Brasilia dovesse vedere la luce, il dollaro ne uscirebbe indebolito e una fetta dello strapotere americano verrebbe erosa da due delle potenze emergenti più influenti sullo scacchiere internazionale.
E’ una situazione inedita nell’era della post-modernità perché Cina e Brasile non hanno dovuto chiedere il permesso a nessuno, tanto meno agli Usa del “dollaro forte” – come definito a più riprese da Bernanke, presidente Fed. Infatti, nonostante le costanti rassicurazioni che giungono da Washington sulla massa muscolare della divisa americana il semplice fatto che si stia pensando a una logica di scambi alternativa firma il declino statunitense. A questo si aggiunge la prospettiva di una nuova allenaza economica tra i paesi Bric che potrebbero spingersi fino alla creazione di un’alleanza monetaria già definita da Edward Hadas delle Quattro R (real, rublo, rupia, renminbi).

7 Commenti

  1. […] Dollaro in crisi, Cina e Brasile verso l’alleanza monetaria: il futuro a “Quattro R” mercoledì 20 maggio 2009 | Tratto da: […]

Comments are closed.