Il Dollaro mostra ancora i muscoli

di Paolo Valori Commenta

La moneta europea prosegue nel suo momento di sofferenza, che si protrae dal 6 maggio scorso, contro il biglietto verde.

Prosegue il rally del dollaroIl cambio Euro – Biglietto verde, infatti, su base settimanale lascia sul terreno quasi lo 0,80%, facendo segnare una chiusura di ottava a 1,1313. Il cross EUR/USD, dopo essere  andato  temporaneamente sotto l’ importante supporto posto a 1,13 ( 1,1281 il minimo a cinque giorni ), grazie ad un colpo di reni nelle ultime ore di contrattazioni del Venerdì, è riuscito ad agganciare nuovamente l’ importante sostegno di brevissimo periodo.

dollaro usa

L’ Euro ha iniziato a soffrire  nei confronti Dollaro Statunitense, sin dallo scorso Venerdì 6 Maggio, quando il Presidente della FED di New York ,William Dudley, ha dichiarato di aspettarsi due aumenti dei tassi quest’anno, nonostante i dati economici provenienti da oltreoceano abbiano mostrato che il tasso di aumento dell’occupazione USA ad Aprile è stato il più lento durante gli ultimi sette anni. L’ ascesa del Dollaro non è stata, infatti, vincolata dal report del Dipartimento per il Lavoro USA, secondo cui il numero delle nuove richieste di sussidio di disoccupazione, nella settimana terminata il 6 maggio, ha segnato un incremento di 20.000 unità, a 294.000 unità, dal totale di 274.000 unità  della settimana precedente. La maggioranza degli analisti interpellati, invece, aveva stimato un calo di 4.000 unità a 270.000 unità, la scorsa settimana. 

Le nuove richieste di sussidio di disoccupazione sono apparse inferiori alle 300.000 unità da oltre sessanta settimane consecutive, un palese segnale che il mercato del lavoro USA gode ancora di una ottima salute. Ulteriori conferme sono giunte poi dalla media mobile mensile è stata pari a 268.250 unità, con un aumento di 10.250 unità, rispetto al precedente dato di 258.000 unità. La media a quattro settimane  l’ indicatore che più accuratamente fotografa l’andamento del lavoro, in quanto si riduce la volatilità che caratterizza i dati settimanali.