Home Economia Lettonia: meglio il lats o l’euro?

Lettonia: meglio il lats o l’euro?

0

L’euro potrà anche non essere molto apprezzato da molte persone a causa della crisi del debito che sta sconvolgendo il Vecchio Continente, ma qualche sentore di entusiasmo nei suoi confronti ancora si può avvertire: è il caso della Lettonia, paese che si appresta a incrementare le dimensioni dell’eurozona, accantonando quindi per sempre la propria valuta storica, il lats. Il piano della nazione baltica prevede l’adozione della moneta unica a partire dal 1° gennaio del 2014, un appuntamento che lo stato non vuole affrontare in modo caotico. I disastri della Grecia non sono ritenuti fondamentali per la scelta, anzi c’è la convinzione che ora l’area dell’euro sarà molto più preparata nell’affrontare emergenze simili.

La recessione lettone del 2008-2009 ha imposto una austerity draconiana, un provvedimento severo e rigido, ma comunque necessario per rispettare i criteri di Maastricht. Un altro obiettivo che il governo di Riga si è posto è quello di mantenere l’agganciamento del lats all’euro. Ma anche se la Lettonia dovesse rispettare tutti i requisiti previsti dal trattato, saranno i membri dell’eurozona, la Commissione Europea e la Bce ha decidere se l’ingresso potrà essere perfezionato.

Un caso identico è stato quello dell’Estonia e risale a un anno fa, con una ammissione nella tormentata regione dell’euro e circostanze molto simili a quelle attuali. L’euro-entusiasmo si avverte in maniera ancora più netta all’interno della banca centrale lettone: non è un caso che lo stesso istituto abbia enfatizzato di recente i benefici di una simile scelta valutaria, ma che apporto avrà l’euro dal nuovo membro? Il lats era stato fatto entrare nell’Aec2 (il meccanismo di cambio europeo) nel 2005, con una banda di oscillazione fissata a 0,7028 lats per ogni singolo euro, mentre in precedenza era stato messo in relazione a un paniere di monete e sottoposto ai diritti speciali di prelievo. Solo la storia ci dirà se la scelta della Lettonia sarà stata lungimirante.