Home Analisi Tecnica Lo yuan cinese alla conquista del mondo

Lo yuan cinese alla conquista del mondo

0

La Cina ha un piccolo problema. Vuole che lo yuan diventi una valuta di riserva internazionale, ma impone restrizioni sui flussi di capitale che escono dal paese. Tale vincolo impedisce di progredire verso la convertibilità del renminbi (altro nome della valuta cinese), un passo necessario perché possa diventare una valuta di riferimento nel mondo, come il dollaro, lo yen o l’euro . Ma in una pubblicazione della Banca popolare cinese (la banca centrale del paese), dal titolo “Financial News”, la questione di una maggiore trasparenza e apertura dei flussi di capitali riceve una nuova luce. “L’apertura del conto capitale (i diversi flussi finanziari tra un paese l’estero) è utile alle fusioni-acquisizioni di società estere, all’acquisizione di tecnologia straniera, e facilita l’accesso ai mercati e alle risorse” sostiene la banca centrale cinese.Secondo la Banca popolare della Cina, la capitalizzazione attuale delle società occidentali, relativamente bassa, è un’opportunità “eccezionale” di mercato per le imprese cinesi. L’apertura di un conto capitale incoraggerebbe gli investimenti delle imprese cinesi all’estero e i loro acquisti di tecnologia e di risorse, precisa il rapporto, citando il rischio relativamente basso per questi investimenti allo stato attuale.

Tale volontà di facilitare gli acquisti da parte delle imprese cinesi coincide con l’ambizione della Cina di rendere la moneta nazionale una valuta di riserva. Il premier cinese Wen Jiabao incoraggia un maggior uso dello yuan nel commercio internazionale per ridurre la dipendenza dal dollaro, ma allo stesso tempo mantiene una certa forma di controllo sui flussi di capitali in ingresso e al di fuori della Cina . L’agenzia Bloomberg ha sottolineato che i funzionari cinesi hanno recentemente dichiarato di voler raggiungere gradualmente la piena convertibilità dello yuan nei flussi finanziari con l’estero per il 2015.

L’apertura dei flussi di capitale rappresenterebbe un vantaggio anche per le famiglie, secondo le previsioni della BPoC, la quale ritiene infatti che ciò potrebbe aumentare le opzioni di investimento, contribuirebbe ad incrementare i patrimoni e ad accrescere i consumi. L’apertura del conto capitale deve essere “proattiva”, si legge nella pubblicazione della banca centrale cinese, ed eseguita con “cautela”. “Le condizioni per una internazionalizzazione dello yuan sono mature”.