Home Economia Moody’s: i big rischiano la tripla A

Moody’s: i big rischiano la tripla A

0

Francia, Germania, Stati Uniti e Inghilterra sembrano sempre più vicini dal perdere la tripla A, il massimo voto di solidità delle finanze. Lo dice l’agenzia americana Moody’s secondo la quale è “è diminuita la distanza da un peggioramento del rating” a causa delle difficoltà nella finanza pubblica. Per adesso nessun problema, il giudizio è stabile – è solo un avvertimento – ma gli “europei”, nota un analista, hanno messo in campo piani di riduzione del deficit severi, mentre gli Stati Uniti sono ancora alle fasi preliminari. La strategia americana, va aggiunto, è basata sul graduale riassorbimento della spesa iniziale: una riduzione di fatto naturale del deficit in forza dell’esaurimento delle misure di stimolo. Per adesso, nota Moody’s, il circolo dei paesi primossi a pieni voti è cambiato. Sono favoriti i quelli che hanno puntato sulla crescita, più che sul contenimento della spesa. In ogni caso in futuro si guarderà molto alla demografia. L’invecchiamento della popolazione sarà un fattore determinante da calcolare per soppesare la spesa pensionistica. A questo punto è facile dire che saranno tempi bui per il Giappone (e anche per l’Italia) ci guadagnerà invece la Cina, ancora una volta.