Home Economia Risultati asta BOT e CTZ marzo 2012

Risultati asta BOT e CTZ marzo 2012

0

Deludono le aste di titoli di Stato, anche se effettivamente non vi sono elementi particolarmente negativi. Per quanto riguarda i BTP, l’emissione è stata di 505 milioni di euro ad un tasso del 3.09% e 495 milioni di euro ad un tasso del 3.45%. I primi hanno scadenza settembre 2019 mentre i secondi hanno scadenza settembre 2021. I Certificati del Tesoro  “Zero Coupon” invece con scadenza 2014 sono stati emessi ad un tasso del 2.352% per un importo complessivo di 2.917 milioni di euro.

Il tasso di interesse in calo di questi ultimi (da 3.03% della precedente emissione a 2.354% di marzo 2012) contrasta con il bid to cover, sceso da 1.93 a 1.86. In contemporanea vengono valutati dai dealers anche i risultati delle aste di titoli della Spagna, a cui viene accostata sempre di più la situazione italiana pur essendo radicalmente diversa; il paese ha emesso titoli del debito con scadenza a tre mesi con un tasso di interesse pari a 0.381% con un bid to cover in discesa da 4.04 a 3.51. Il rendimento di febbraio era a 0.396% ed anche in questo ambito il mercato ha visto un miglioramento interessante.

I titoli a sei mesi invece segnano un rialzo del tasso di interesse; dal precedente 0.764 il mercato è salito a 0.836%. Deludente anche la domanda, che ha costretto ad un collocamento inferiore rispetto al previsto (2.58 miliardi di euro contro i 3 miliardi di euro previsti). La domanda è infatti dimezzata, con il bid to cover a 5.56 rispetto ai 10.2 precedenti.

Negativa la reazione del mercato; lo spread Btp-Bund si allarga dopo che il rendimento dei decennali sale al 5.05% ed il differenziale torna a far parlare di se spaventando i mercati; questa è la prima asta che delude le aspettative, ma anche se la reazione immediata non è positiva il mercato aspetterà i nuovi collocamenti del MEF per tirare le somme e decidere la via da seguire nel breve periodo.

RISULTATI ASTA CTZ 27 MARZO 2012