Previsioni Euro/Dollaro 31 Agosto 2012

di Francesco Giocondo Commenta

Grandi sorprese nell’ultima giornata di contrattazioni del mese di Agosto 2012; inflazione galoppante, disoccupazione ai massimi, alta volatilità sui mercati azionari e fuga dei capitali dalla Spagna. Questi temi infiammano la giornata conclusiva dell’ottava incorso che è anche l’ultimo giorno di contrattazioni del mese di Agosto in corso, che proietta gli investitori verso un settembre 2012 di fuoco.

Le sorprese non sono mancate anche durante questo agosto 2012, che doveva invece essere piuttosto scontato; nonostante le premesse sulle tendenze di medio si sono tutto sommato rivelate corrette, i movimenti sono stati più volatili delle attese e la confusione generata rilancia la sfida della crescita dell’Eurozona anche in vista del cambio di posizione netto delle agenzie di rating.

L’ultimo giorno di contrattazioni di Agosto 2012 riserva per Euro/Dollaro la sorpresa più grossa; dopo la perdita della media mobile a 100 ore sul grafico il cambio è arrivato a contatto con la media a 200 periodi e da li è iniziato il recupero, contro ogni aspettativa. Durante la notte è stato disegnato un doppio minimo in prossimità di quota 1.2500, ultimo supporto prima del crollo verticale; da questo livello il cambio ha recuperato, a partire dalla seconda parte della mattinata, oltre 100 pips. Gli scambi avvengono ora in prossimità di 1.2600, con un rally rialzista composto da almeno 5 long white candle che ha riportato in quota il cross facendo superare il top relativo di mercoledì scorso e facendo scattare proprio nel momento in cui gli investitori cambiavano direzione.

La “trappola” è durata poco comunque ed il reverse veloce dei trader ha spinto il rialzo oltre la quota di resistenza indicata consolidando il risultato delle prime ore di questa mattina. Il close mensile alto darà un forte impulso rialzista sul mercato dei cambi che potrebbe far cambiare rotta all’Euro, prima in declino.

La fiducia torna sul mercato ed ormai la giornata è chiusa; l’unica occasione di trading potrebbe derivare da un eventuale ritracciamento, anche se non conviene in ogni caso vendere allo scoperto con il rischio attuale.