Turchia, Lira ai minimi da due anni

di Alberto Brambilla 1

La Lira turca ha raggiunto i valori minimi da due anni a questa parte dopo un inizio d’anno molto debole. Secondo gli esperti i ribassi sono legati alla crescita economica del paese, molto squlibrata. Infatti, anche se il 2010 è stato un anno record (alcuni l’avevano chiamata la “Cina d’Europa”), si trattava di un rimbalzo a seguito di una pesante recessione. La politica monetaria troppo morbida, e giudicata non ortodossa perché concentrata sull’aumento delle riserve bancarie e non su un rialzo dei tassi, si è unita a un disavanzo delle partite correnti arrivato all’8 per cento del Pil. E’ vero che una valuta più debole aiuta ad alleviare il deficit con l’estero e ad aumentare l’efficacia dell’export, ma è altrettanto vero che la banca centrale dovrà presto aumentare i tassi, così come hanno fatto anche altri paesi emergenti.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.