Forex stabile anche con i dazi. Ma in Asia i mercati sono chiusi

di Daniele Pace Commenta

euro-dollaroNel giorno in cui in Asia i mercati sono chiusi per le festività, il mercato Forex resta stabile, senza scossoni. Questo nonostante oggi partano i dazi dell’America sui prodotti cinesi, mentre Pechino cancella i previsti meeting con gli Stati Uniti per tentare una mediazione.

La situazione del Forex

A parte un forte rafforzamento dello yen sul dollaro, il resto delle coppie valutarie non segnano sostanziali cambiamenti. I due principali mercati asiatici, Cina e Giappone, sono fermi per le feste e questo ammortizza gli effetti dei dazi di Trump.

Si saprà dunque domani, quali saranno gli effetti dei nuovi dazi. Le nuove tariffe scattano da entrambi i lati, visto che la Cina non resta certo a guardare e passa alla ritorsione commerciale contro gli Stati Uniti.
Anche le nuove rivelazioni del Wall Street Journal saranno valutate domani, alla riapertura della finanza asiatica. Secondo il quotidiano economico statunitense, il vicepremier cinese Liu He ha cancellato il previsto incontro di Washington, che doveva tenersi in settimana.

Le coppie forex sono così stabili. La coppia USD/JPY resta a 112,28, mentre la coppia EUR/JPY si attesta a 131,91. Variazioni minime rispetto alla chiusura scorsa.

L’euro sale leggermente sul dollaro, portandosi a 1,1767 grazie ai nuovi dati sull’Ifo tedesco di settembre, meno negativo delle previsioni.