Unipol e Fonsai sotto attacco speculativo?

di Francesco Giocondo Commenta

La speculazione ha colpito due dei titoli dell’universo Ligresti nel giorno dell’aumento di capitale; la mossa, studiata da mesi a questa parte come anticipo per la fusione con Milano Assicurazioni e Premafin, ha infiammato i book di contrattazione creando gravi difficoltà ai titoli in apertura di giornata. Fondiaria-Sai, per assurdo, sarebbe in rialzo di quasi il 120% mentre in linea teorica gli scambi sul book di negoziazione di Unipol avrebbero portato il prezzo delle azioni vicino a 3.58 per un guadagno teorico di oltre 40 punti percentuali. In una giornata in cui il settore bancario trascina al ribasso il FTSE-Mib la speculazione sui titoli dopo l’aumento di capitale annunciato ormai da mesi ha fatto quantomeno insospettire la Consob, che ora mira a fare chiarezza sugli scambi di oggi nettamente contro corrente.

La discesa del mercato USA inoltre non fa’ che confermare l’andamento negativo generale dell’Eurozona; mentre oltre oceano sono le prese di profitto a trainare al ribasso il listino di Wall Street, in Eurozona è un fattore di sfiducia che costringe gli investitori a vendere le posizioni aperte. Istituzionali e grandi banche d’affari sono ancora scossi dal downgrade di Moody’s che con l’outlook negativo ha aperto la strada a nuovi ribassi sul rating dei debiti sovrano dell’Eurozona.

Tornando al listino italiano la speculazione sui due titoli interessati dall’aumento di capitale (di 1,1 miliardi di euro ciascuno) potrebbe cessare già questa sera; il gap di prezzo lasciato aperto con le contrattazioni di oggi lascia sul grafico una finestra di prezzo che potrebbe venire chiusa già a partire dalla giornata di domani con un ridimensionamento del prezzo senza precedenti.