Indice Zew, meglio del previsto: da -5,8 a -3,5. La Bce: possibile nuovo taglio tassi

di Alberto Brambilla Commenta

mercatoL’Indice Zew di marzo sale a sorpresa a -3,5 da quota -5,8 punti del mese precedente. Il dato contrasta con le previsioni degli analisti che si attendevano un calo a -8,0 punti. L’indice, elaborato dal Zentrum für Europäische Wirtschaftsforschung (Zew – Centro Studi per l’economia europea), calcola il grado di fiducia degli investitori internazionali in Germania.

Le borse europee hanno aperto in calo, il Dax di Francoforte per esempio ha avviato le contrattazioni in flessione dello 0,22%, ma ancora si attende la reazione della Piazza alla pubblicazione dell’Indice sulla fiducia. Intanto, arriva un nuovo annuncio dalla Banca centrale europea: possibile ulteriore sforbiciata sui tassi, al di sotto della soglia storica dell’1,5%. Lo ha sostenuto, Jurgen Stark, membro del comitato esecutivo della Bce, in un’intervista al quotidiano tedesco Handelsblatt. Stark ha anche precisato che i margini di manovra attuali sono più che mai esigui.