Cambio di direzione su Usd/Jpy

di Francesco Giocondo 2

Il cross Usd/Jpy soffre da diverso tempo dal punto di vista grafico per gli sviluppi poco definiti delle tendenze di medio e breve periodo, ma forse qualcosa comincia a cambiare sul piano tecnico ed i segnali prendono forma anticipando forse sviluppi interessanti per i trend-follower. Proprio questi ultimi sono quelli che più hanno sofferto il periodo precedente, sopratutto dopo il rally del 31 Ottobre che ha visto due long white candle fuori da ogni schema per un recupero immediato da quota 75.60 fino a 79.50. Questo movimento inaspettato dovuto a motivi da ricercare nei “fondamentali” ha deviato il quadro tecnico che ora torna ad essere parzialmente stabile con la nuova inversione ribassista della SuperTrend a 4 ore.

Le medie di riferimento restano al di sotto del prezzo al momento ed è questo che porta a pensare, insieme alle aspettative ribassiste su Eur/Usd, che siamo prossimi ad un ritorno all’up-trend. I livelli di intervento nel medio periodo si rilevano a 77.95 e 78.15 che hanno funzione rispettivamente di prima resistenza e seconda resistenza/target sul grafico a 4 ore. 

Nel breve periodo invece, guardando il grafico orario, sembra che almeno per questa notte il cross resterà nel laterale ad ampio range compreso tra 77.85 e 77.65 anche se l’uscita direzionale in un senso o nell’altro potrebbe ribaltare la situazione garantendo qualche ora di movimento direzionale verso la rottura.

Le aspettative ribassiste su Eur/Usd che trovano conferme nel continuo attacco all’Euro a favore della valuta degli Stati Uniti fanno pensare che Usd/Jpy potrà rivalutarsi nei prossimi mesi facendo seguito al movimento “anomalo” del 31 Ottobre e cambiando gli equilibri in gioco sul Forex; chi cerca stabilità e vuole fare trading sul grafico orario senza preoccuparsi troppo può puntare sulle valute secondarie che nell’ultimo periodo si sono confermate essere delle ottime alternative alla volatilità dei due cambi principali; Eur/Gbp ad esempio ha un down-trend definito che nonostante i ritracciamenti prosegue al ribasso (da controllare la resistenza a 0.8465) mentre Eur/Jpy accentua tutte le candele “rosse” sempre sul grafico orario restando il preferito per chi vuole operare nel brevissimo (anche e sopratutto sul 15 minuti).

Commenti (2)

I commenti sono disabilitati.