Home Candele Giapponesi - Candlestick Candele giapponesi nel trading forex: le finestre

Candele giapponesi nel trading forex: le finestre

0

Il concetto di “finestra” nelle candele giapponesi è ben noto in altri rami dell’analisi tecnica come “gap”. Si tratta, in altri termini, di uno spazio vuoto tra una candela e un’altra, una sorta di “balzo” tra la chiusura della prima giornata e l’apertura della seconda giornata, acuito dall’assenza di “contatti lineari” tra l’upper shadow della prima candela e la lower shadow della seconda.

Quando la finestra viene a formarsi all’interno di un trend crescente, si parlerà altresì di gap ascendente: in questa ipotesi, come abbiamo appena avuto modo di ribadire, l’ombra superiore della prima candela non intralcerà l’ombra inferiore della seconda candela. Ma è altresì possibile ottenere la stessa figura, invertita, in un trend decrescente, all’interno del quale si parlerà di gap discendente (in pratica, la lower shadow della prima candela non intralcerà l’upper shadow della seconda).

Ma che significato dare alle finestre? Fondamentalmente, se la window si verifica nel bel mezzo di un trend al rialzo, è probabile che lo stesso possa proseguire ancora per almeno qualche seduta. Di contro, se la windows si verifica in un trend al ribasso, è altrettanto probabile che l’andamento decrescente possa essere prolungato.

CANDELE GIAPPONESI NEL TRADING FOREX: HARAMI

Si noti, inoltre, che le conclusioni – pur estremamente sintetiche! – di cui sopra, andrebbero assunte nell’ipotesi di due candele bianche nel caso di gap ascendente, e due candele nere nel caso di gap discendente. Se così non fosse (es. due candele nere nel gap ascendente), è meglio prendere tempo e rinviare la propria decisione.

Attenzione, inoltre, a non esagerare con l’abuso delle finestre. Quando riscontriamo una window, è bene guardarsi alle spalle, e verificare su una figura di questo genere, nello stesso trend, si è già verificata. Se così fosse, occorrerebbe porre maggiore cautela nel valutare i comportamenti, poiché una seconda (e soprattutto una terza) finestra potrebbero essere segni di maturazione del mercato e, quindi, di prossimità di una correzione. Difficilmente, all’interno di uno stesso trend, riescono a coesistere più di due windows.