Cos’è l’Opec?

di Alberto Brambilla 1

petrolioChe cos’é l’Opec? L’Opec è l’organizzazione mondiale dei paesi esportatori di petrolio (Organization of the Petroleum Exporting Countries ) ed è considerata un vero e proprio cartello economico, data la capacità unica e unilaterale di gestione dell’offerta di prodotto aggiunta al controllo dell’intera catena produttiva. Il 1 settembre 1965, 5 anni dopo la fondazione (14 settembre 1960), la sede viene spostata da Ginevra a Vienna. Inizialmente facevano parte del progetto Arabia Saudita, Kuwait, Iran, Iraq e Venezuela. Attualmente l’Opec comprende paesi come Ecuador, Angola e Indonesia. L’esistenza dell’Organizzazione è dovuta alla necessità dei paesi maggiori produttori di mantenere l’egemonia del settore a discapito degli altri fornitori di idrocarburi come ad esempio Usa e Canada e Russia.
Le decisioni dell’Opec non hanno riflessi consistenti solo davanti alla pompa di benzina, lo stretto legame tra dollaro e petrolio influenza in maniera considerevole anche i cambi sul mercato delle valute e può essere usato come efficace strumento non convenzionale di politica monetaria indiretta. Infatti se il dollaro perde rispetto ad altre valute le vendite di petrolio risulteranno svantaggiose, per questo i produttori perdono potere d’acquisto. E infatti dalla creazione dell’Euro, l’Iraq ha deciso di accettare anche pagamenti in moneta europea. La decisione non è stata seguita dagli altri paesi membri Opec ma secondo alcuni analisti tale scelta avrebbe potuto avere effetti devastanti sull’economia statunitense, destinata a perdere la supremazia valutaria in balia dei produttori di petrolio.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.