Home Economia Risultati asta BTP e CCTeu Marzo 2012

Risultati asta BTP e CCTeu Marzo 2012

2

Altra giornata con segnali opposti sul mercato Italiano; a Piazza Affari il FTSE-Mib apre nell’incertezza e resta vicino alla parità per ore, prima di crollare verticalmente, mentre lo spread BTP-Bund sale dopo i risultati positivi delle aste dei titoli di Stato di medio-lungo termine.

L’emissione di oggi di CCTeu è stata di 2.256 milioni di euro (in linea con le stime) ad un prezzo di 98.05 ed un rendimento del 4.60% (in calo rispetto al precedente 7.42% di dicembre scorso).  I BTP a cinque anni emessi sono stati di 2.500 milioni di euro con un rendimento del 4.18% (praticamente uguale al precedente 4.19% di febbraio scorso). Per quanto riguarda invece i Buoni del Tesoro Poliennali a 10 anni il collocamento è stato dci 3.250 milioni di euro, che equivale al massimo dell’offerta prevista dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, ed il rendimento è pari al 5.14%, in discesa dal 5.50% di febbraio.

I dati positivi sul decennale però non piacciono ai mercati, che dopo qualche ora di incertezza crollano sotto il peso delle vendite con Banca MPS che trascina il settore al ribasso (il titolo cede attualmente l’8.06%, mentre l’indice di riferimento è prossimo al 2% di perdita). Male anche lo spread BTP-Bund che torna velocemente oltre la soglia di pericolo; il balzo a 339 punti riporta il differenziale in prossimità dello spartiacque a 350 punti che se raggiunto getterà l’Italia nuovamente nella zona di rischio.

RENDIMENTO ASTA BOT 28 MARZO 2012

Tra gli altri titoli in “rosso” sul listino abbiamo Banco Popolare, Banca Popolare di Milano, Generali, Mediolanum ed Unicredit sul fondo del listino, mentre nella parte alta in “verde” troviamo solo Atlantia con un timido +0.56% a 12.67 euro per azione e Finmeccanica, che invece prosegue il rialzo di ieri consolidando i livelli raggiunti e guadagna attualmente oltre il 4% rispetto alla chiusura di ieri. Il close di giornata del FTSE-Mib sotto a quota 16000 sarebbe un segnale fortemente negativo, anche se per il momento si esclude nonostante la negatività stia trascinando l’indice proprio in quella direzione.

FINMECCANICA CHIUDE IL 2011 IN PERDITA

2 Commenti

Comments are closed.