Home Boj Yen giapponese, l’intervento della Boj annullato dal flop USA?

Yen giapponese, l’intervento della Boj annullato dal flop USA?

2

Qualche giorno fa abbiamo parlato del maxi intervento della Banca del Giappone, che per la terza volta in un anno ha cercato di condurre il corso della moneta nazionale vendendo grandi quantitativi di valuta. Una mossa che tuttavia dovrebbe fare i conti con il rallentamento della crescita economica statunitense, che potrebbe frenare ulteriormente l’appetito dei mercati valutari nei confronti delle attività contraddistinte dalla valuta verde.

L’azione decisa dalla Bank of Japan si è infatti contraddistinta temporalmente per essere stata lievemente in anticipo rispetto alla pubblicazione del report che, negli Stati Uniti, denunciava un rallentamento della crescita economica oltre le aspettative, con la creazione di posti di lavoro in misura non così elevata da condurre il tasso di disoccupazione al di sotto – o almeno sulla – soglia psicologica dei 9 punti percentuali.

Di conseguenza, il pericolo per lo yen è che l’interesse internazionale per gli asset contraddistinti dal dollaro statunitense possa continuare a calare, anche in concomitanza con la discussa, ma attesa, decisione di Standard & Poor’s di dar seguito al downgrade del rating statunitense. L’intervento della Banca del Giappone rischia insomma di diventare una mera mossa per guadagnare tempo fino alla prossima decisione dell’istituzione monetaria.

Per quanto riguarda gli aspetti macroeconomici che abbiamo ora accennato, evidenziamo come la produzione interna lorda degli Stati Uniti sia stata pari a 1,3 punti percentuali durante il secondo trimestre dell’anno contro lo 0,4% del periodo precedente, e come il tasso di disoccupazione sia stato pari al 9,2% durante il mese di luglio dopo essere salito in ognuno dei tre precedenti mesi.

Vi ricordiamo infine che tutti i pareri che compaiono su queste pagine sono opinioni dei singoli autori, e non possono essere ritenuti degli inviti o delle sollecitazioni o delle consulenze ad investire sui mercati valutari secondo gli orientamenti evidenziati negli stessi articoli.

2 Commenti

Comments are closed.