Home Boj I trader sono in attesa delle mosse di Bank of Japan

I trader sono in attesa delle mosse di Bank of Japan

0

Si è appena finito di dire che lo yen si è ripreso dopo tre giorni di ribassi, che cosa accadrà nella settimana che comincia oggi? L’attenzione deve rimanere piuttosto alta sulla valuta giapponese, visto che la banca centrale dovrebbe svelare le nuove misure di politica monetaria, un evento che è atteso per la giornata di domani. Si sa da tempo che Bank of Japan sta pensando a nuovi acquisti di assets, ora si potrà capire meglio questa situazione. Il quantitative easing in questione dovrebbe consentire un indebolimento importante della valuta nipponica, dato che si provvederà sostanzialmente ad accrescere l’ammontare di moneta in circolazione.

Tutti gli osservatori dell’istituto di credito si attendono un aumento delle dimensioni degli acquisti stessi, dunque c’è una comunione di vedute da tale punto di vista. Molti esperti di Forex, poi, si sono detti sicuri del deprezzamento considerevole dello yen nelle prossime settimane; diversi trader però si mantengono attivi a causa delle elezioni presidenziali americane, previste per il prossimo 6 novembre. L’impatto principale sarà quello che si verificherà per quel che riguarda il cambio tra la divisa asiatica e il dollaro americano, con moltissime persone che sono ancora piuttosto esitanti nell’assumere grandi posizioni a tal proposito.

L’ultima quotazione di venerdì ha parlato chiaramente di 79,65 yen per ottenere un dollaro a New York, mentre la giornata precedente era stata caratterizzata dal picco massimo degli ultimi quattro mesi, vale a dire 80,38 yen. Intanto, la disoccupazione americana ha fatto registrare un calo di 7,8 punti percentuali nel corso del mese di settembre (ad agosto si era attestato sull’8,1%), il livello più basso dal gennaio del 2009, un altro elemento che potrebbe essere determinante per tale cambio. Un dollaro più forte e uno yen più debole, lo scenario sembra essere proprio questo, a meno che non vi siano report economici imprevisti o altri fattori in grado di influenzare il mercato.