Mercato forex in attesa della riunione della Fed

di ND82 Commenta

forex marketE’ stata una settimana caratterizzata da movimenti piuttosto confusi sul mercato forex, dove continua ad emergere la forza dello yen e la debolezza generalizzata del dollaro americano. In attesa della riunione della Fed di mercoledì sera, il biglietto verde resta sotto pressione a causa dei recenti dati macroeconomici poco incoraggianti e dell’incertezza sulle decisioni dell’istituto monetario di Washington nella prossima riunione per ciò che concerne le strategie sul piano di quantitative easing. Gli analisti si aspettano toni da colomba da parte di Bernanke, che proverà a placare le preoccupazioni degli investitori.

La Fed non dovrebbe alzare i tassi di interesse prima dell’inizio del 2014, lasciandoli così ancora intorno allo zero, e lo stesso vale anche per il programma di quantitative easing, che al momento prosegue al ritmo di 85 miliardi di dollari al mese. L’ultima parte della scorsa ottava è stata poco movimentata, complice un calendario macroeconomico piuttosto scarno sia in Europa che negli Stati Uniti.

Secondo Jane Foley, currency strategist di Rabobank, “è stata una settimana abbastanza confusa e per questo motivo stiamo osservando alcuni riposizionamenti da parte di investitori che cercano di guardare al quadro complessivo”. Tuttavia, la speculazione ribassista sul dollaro americano potrebbe aver vita breve, soprattutto se la Fed dovesse lanciare un messaggio più chiaro sulla politica di QE. Bernanke potrebbe chiudere temporaneamente le porte a una exit strategy, considerando anche che l’economia statunitense cresce ancora solo a ritmi modesti. Nella prima parte della settimana, però, sul forex potrebbero proseguire le vendite sul biglietto verde. Il tasso di cambio euro/dollaro resta stabile sopra 1,33 e sembra lanciato verso il breakout di 1,34.

CAMBIO DOLLARO/YEN SUI MINIMI A DUE MESI SOTTO QUOTA 94

Alcuni analisti finanziari iniziano a intravedere un’inversione del trend, ma nel breve periodopotrebbe esserci quantomeno un altro strappo bullish fino a 1,3550 – 1,36. Anche il cross sterlina/dollaro è molto tonico in area 1,57: qui potrebbe avvenire un allungo fino a 1,5850- 1,60 nei prossimi giorni. Il tasso di cambio dollaro/yen, invece, è sui minimi a due mesi in area 94. Potrebbe esserci un nuovo calo fino a 92,50 – 92, ma l’inversione del trend sembra ormai vicina.