Dollaro ancora in discesa. Euro ai massimi e la Fed potrebbe tagliare i tassi

di Daniele Pace Commenta

euro-dollaroLa riunione Fed di mercoledì scorso ha dato una scossa al mercato Forex, portando il dollaro a scendere, come desiderava l’amministrazione americana, che chiedeva un taglio dei tassi e una moneta che favorisse le esportazioni.

Jerome Powell si è fatto colomba, e la Fed molto probabilmente non si limiterà ad un solo taglio, quest’anno. Per gli analisti saranno due o tre, gli interventi della banca centrale, e tutto potrà succedere da agosto a Natale.

Ne fa le spese l’euro, che va ai massimi storici da tre mesi a questa parte. La Bce manterrà la sua politica monetaria, ma Draghi non ha escluso un ulteriore taglio dei tassi, per aiutare la traballante economia europea.

Le coppie

Questa mattina il dollaro ha continuato a perdere sul paniere internazionale, e il suo indice è sceso dello 0,19% a 95,535, vicino al minimo storico. L’euro torna ad avvicinarsi in zona 1,14 dollari, e la coppia EUR/USD sale verso le 14 e 30 dello 0,26%, arrivando a quota 1,1395 dollari.
Anche i colloqui tra Usa e Cina al prossimo G20 del Giappone saranno decisi. Intanto la coppia USD/JPY sale dello 0,03% a 107,34 yen, e la coppia GBP/USD sale dello 0,13% a 1,2757 dollari.