Home Coppie Valute USD/CAD Forte apprezzamento per il dollaro canadese

Forte apprezzamento per il dollaro canadese

1

Il dollaro canadese è riuscito a far registrare il maggior ricavo mensile da sette mesi a questa parte proprio nel corso della giornata di ieri: il rialzo in questione è quello relativo al dollaro americano e non è altro che la conseguenza più immediata della forte espansione dell’economia della nazione nordamericana, il cui ritmo è stato anche superiore alle attese nel corso del secondo trimestre di quest’anno. La valuta in questione, inoltre, è stata sostenuta anche dal petrolio e dal suo incremento tariffario, senza dimenticare l’importante discorso del governatore della Federal Reserve, Ben Bernanke.

Bank of Canada dovrebbe a questo punto mantenere il tasso principale invariato all’1%, ma per avere la certezza assoluta occorrerà attendere il meeting del prossimo 5 settembre. Come hanno spiegato diversi analisti ed economisti, i numeri relativi al prodotto interno lordo del Canada rappresentano una sorta di sorpresa, ma fino a un certo punto, il sostegno della Fed, poi, ha fatto il resto. Loonie (il vezzeggiativo con cui di solito si parla di tale divisa) ha guadagnato 1,7 punti percentuali, attestandosi a quota 98,63 centesimi per ogni singolo dollaro statunitense, pertanto il mese di agosto si è concluso in questa maniera. Questo vuol dire che un dollaro canadese è in grado di acquistare 1,0139 monete verdi.

Il guadagno del 2012 della moneta in questione nei confronti del dollaro è stato pari al 3,6%, con un rafforzamento che non trova pari nelle altre controparti. Intanto, i rendimenti dei titoli obbligazionari canadesi sono saliti verso l’alto. In particolare, quelli dei bond a dieci anni hanno ricavato dieci punti base (+0,1%), arrivando a quota 1,77%, mentre i titoli a due anni rendono ora 1,14 punti percentuali. Riguardo, infine, al petrolio, la maggiore esportazione di Ottawa, l’avanzamento mensile è stato senza dubbio favorito dall’uragano Isaac, tanto che i contratti futures legati al greggio hanno fatto registrare un incremento del 9,6%.

1 commento

Comments are closed.