Dollaro australiano ai minimi da 11 mesi

di ND82 Commenta

australiaE’ una fase molto delicata per il dollaro australiano, da sempre considerata una moneta pregiata sui mercati internazionali grazie ai suoi elevati rendimenti e alla stabilità dell’economia. Nelle ultime settimane, però, queste certezze stanno cominciando a vacillare e il dollaro australiano perde appeal sul forex. Il tasso di cambio Aud/Usd è sceso sui livelli più bassi degli ultimi 11 mesi sotto 0,99, consolidando le perdite evidenziate negli ultimi giorni al di sotto della parità. A decretare un nuovo calo per la divisa australiana è stata la pubblicazione del budget 2014.

Il governo di Canberra ha annunciato che nel budget saranno incluse nuove misure a favore dell’educazione e della sanità, nell’ordine di svariati miliardi di dollari, nonostante il deciso calo delle entrate fiscali. In linea generale, come spiega Gavin Friend, currency strategist per la National Australia Bank, quello che si deduce dal nuovo budget australiano è che “le finanze del paese non sono da amminare e che il governo ha un limitato spazio di manovra”.

Già la scorsa settimana il dollaro australiano crolla dopo taglio tassi RBA, che ha portato il costo del denaro al minimo di sempre del 2,75%. Il Tesoro ha anche tagliato le stime di crescita per l’anno fiscale ancora in corso e secondo molti analisti finanziari ci sono buone possibilità di nuovi tagli dei tassi di interesse nei prossimi mesi. Da inizio mese il dollaro australiano ha perso più del 4,5% sul biglietto verde, ma risulta in deciso calo anche nei confronti della moneta unica. Sul forex il cross Eur/Aud è sui massimi a tre mesi a 1,31.

Gli analisti valutari fanno notare che il mercato sta approfittando delle notizie negative dal fronte macroeconomico per vendere dollari australiani. Tuttavia, è probabile che la debolezza della moneta oceanica possa proseguire anche nelle prossime settimane, sebbene sia probabile un ritracciamento fisiologico delle quotazioni. In particolare, l’Aussie potrebbe tentare un pullback verso la parità o 1,01 ma poi dovrebbe riscendere per dirigersi verso il supporto di area 0,98.