Home Coppie Valute AUD/USD Dollaro australiano e neozelandese in controtendenza

Dollaro australiano e neozelandese in controtendenza

0

Il continente oceaniano è stato piuttosto altalenante per quel che concerne il fronte valutario: se, infatti, il dollaro neozelandese ha perso terreno nei confronti delle maggiori controparti a causa delle debole stime per quel che concerne l’inflazione (la banca centrale è stata costretta a rivedere i propri tassi di interesse), quello australiano ha mantenuto intatti gli ultimi guadagni conseguiti. C’è comunque da sottolineare come le nazioni del Sud Pacifico e le loro divise ufficiali siano state sostenute in maniera adeguata dall’avanzamento dei titoli azionari asiatici, un evento che ha rafforzato la domanda per gli assets finanziari ad alto rendimento.

A fine settembre, invece, le due valute erano state accomunate dalla stessa performance, con i ribassi del dollaro australiano e neozelandese a caratterizzare diverse giornate di Forex. Aussie, poi, si è ripresa molto bene da qualche giorno fa, quando il dollaro australiano era ai minimi da un mese. Volendo essere ancora più precisi, il Kiwi ha ceduto 0,3 punti percentuali nei confronti del dollaro, giungendo in questa maniera fino a 81,59 centesimi presso la Borsa di Sydney. Riguardo alla moneta australiana, poi, l’incremento può essere quantificato in 0,2 punti percentuali, mentre il confronto con lo yen giapponese è stato ancora più foriero di successi.

Nel frattempo, l’indice Msci Asia Pacific ha messo a segno un +0,8% che lascia ben sperare per i prossimi mesi. Si parlava dell’andamento dei prezzi al consumo per quel che concerne la Nuova Zelanda, e in effetti questo aumento nel corso del terzo trimestre (luglio-settembre) deve essere tenuto sotto controllo. La Reserve Bank locale non ha potuto far altro che mantenere i tassi di interesse nazionali al minimo storico, vale a dire il 2,5%, una percentuale che ormai resiste dal marzo del 2011. La Reserve Bank of Australia, infine, ha evidenziato il taglio del tasso overnight relativo al meeting dello scorso 2 ottobre (un quarto di punto in meno).