Euro-dollaro: moneta verde pronta a risalire?

di Valentina Cervelli Commenta

Nel cross euro-dollaro quest’ultimo sarebbe pronto a crescere nuovamente secondo alcuni analisti del settore Forex. Ma sarà vero?  Nonostante le tendenze finanziarie dei singoli stati siamo seriamente davanti ad un cambiamento nella tendenza?

euro

Va detto che quest’ultima settimana a livello teorico avrebbe dato qualche segnale, ma da qui all’essere certi che per il conio europeo sia finita la spinta rialzista ve ne è ancora di strada da fare. Detto ciò. per ciò che concerne la prossima settimana le previsioni implementano, da parte di alcuni, la possibilità di una correzione sul cambio euro- dollaro. E la motivazione risiederebbe nel fatto che la moneta unica europea non riesca a rimanere stabilmente a quota 1,24.

E’ per tale motivo che si pensa vi possa essere un cambio di tendenza nel corso di questo 2018 nel mercato del Forex: è importante anche sottolineare che sebbene non si stia cercando un crollo del conio europeo una stabilità a livelli leggermente più bassi sarebbe vista di buon occhio dalle autorità finanziarie europee che punterebbero ad evitare il “supereuro” a tutti i costi. L’inversione di tendenza dovrebbe presentarsi nel breve-medio periodo: e se davvero ciò dovesse accadere sarebbe davvero interessante vedere la reazione degli investitori e dei trader.

In fin dei conti solo il superamento della barriera fissata a quota 1,2560-1,2570 si tradurrebbe in un nuovo segnale rialzista ed al momento lo stesso appare poco probabile agli occhi di esperti ed osservatori. La settimana si è conclusa con un euro debole rispetto agli ultimi tempi, seguito a ruota anche dal cross sterlina-dollaro. In salita al contrario il cross dollaro-yen, che si ferma a 107,6485.